Camminare in montagna: quanti benefici!

Camminare in montagna apporta straordinari benefici per la salute, il corpo, la mente e lo spirito. La camminata, infatti, è un’attività fisica molto completa e alla portata di tutti che non ha bisogno di tante spiegazioni, in quanto è un movimento innato nell’uomo. Farlo in montagna, immersi nella natura, a stretto contatto con l’ambiente e lontano dal caos, dallo smog e dal ritmo frenetico della città, aiuta ad amplificarne il beneficio.

Uno tra i benefici della camminata tra i monti, infatti, è proprio quello di riuscire a scaricare le tensioni accumulate nella vita quotidiana e di apportare serenità e felicità. Essere circondati dalla natura, respirare aria con ossigeno rarefatto e pulito, ascoltare il silenzio della montagna, è un’esperienza unica.

Ovviamente, come per tutte le attività fisiche, occorrerà procedere per gradi sia per quanto riguarda il dislivello sia per quanto riguarda la lunghezza delle camminate, in modo da abituare il corpo al nuovo tipo di sforzo.

Un ulteriore vantaggio di questo tipo di attività fisica è che è possibile praticarla durante tutte le stagioni ovviamente con le dovute precauzioni riguardo ai percorsi e con l’abbigliamento e le attrezzature giuste. Ovvio che occorra utilizzare degli scarponcini da trekking, adeguati al tipo di percorso che si vuole intraprendere. Non va sottovalutato nemmeno l’aspetto dell’abbigliamento che dovrà anch’esso essere adeguato e soprattutto a strati. In montagna, infatti, i cambiamenti climatici sono molto repentini e quindi quando ci si prepara per affrontare un’escursione occorrerà tenere conto della possibilità di doversi coprire o alleggerirsi.

Lo zaino sarà il fedele compagno di viaggio; è necessario averlo per riporre i capi di abbigliamento che si tolgono durante il tragitto, per tenere acqua, cibo, cartine e quant’altro.

Un altro vantaggio della camminata in montagna è che è possibile praticarla sia in solitaria sia in compagnia, magari di persone esperte, ed è uno tra gli sport più economici e che danno il massimo in termini di resa fisica.

È anche un’occasione per socializzare e fare nuove amicizie o semplicemente conoscenze con persone che hanno in comune la passione per la montagna. Non occorre di certo andare troppo lontano per riuscire a fare trekking in montagna. Ad esempio ad Ancona da oltre vent’anni esiste l’iniziativa Treno Trekking che organizza escursioni in montagna servendosi di un mezzo ecologico e poco inquinante come il treno. Le escursioni del treno trekking si dividono in: turistiche (segnalate con la lettera T), escursionistiche (E per gli escursionisti, EE per gli escursionisti esperti) e attrezzati (EEA); ovviamente se si è alle prime armi è meglio iniziare con un percorso turistico, adatto anche ai bambini.

Le uscite del treno trekking vengono svolte generalmente la domenica; ci sono però delle uscite che impegnano due giorni (sabato e domenica), come la prossima prevista per il 15 e 16 ottobre 2016. Il programma del treno trekking, sia generale per tutto l’anno sia specifico delle singole uscite, è consultabile sul sito dell’Informagiovani di Ancona alla pagina dedicata. Per partecipare a queste escursioni è necessario acquistare un biglietto o  all’Informagiovani di Ancona  o direttamente alla stazione ferroviaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *